11 Febbraio Feb 2017 1156 2 months ago

Olang Montebelluna prepara la 4^ Gran Fondo del Centenario

Appuntamento domenica 28 maggio – La Società ufficialmente proclamata Campione d’Italia Mezzofondo per la nona volta consecutiva

Angelopasqualin Sponsor

Montebelluna (TV) (10/2) - Si disputerà domenica 28 maggio la quarta edizione della Granfondo del Centenario, il popolare appuntamento organizzato dal Gruppo Sportivo Olang presieduto da Angelo Pasqualin (nella foto con lo sponsor), e preparato sui percorsi che interessarono la Grande Guerra. Ad annunciarlo è stato lo stesso presidente del team di Montebelluna che già da mesi è al lavoro per realizzare “un'edizione con i fiocchi” pur concomitante con la conclusione del Giro d'Italia.

La manifestazione, che per gli appassionati delle granfondo è diventata una tappa d'obbligo, si preannuncia piuttosto interessante e con due percorsi, uno lungo e l'altro corto, adatti ad ogni tipo di prestazioni. La compagine trevigiana ha reso noto di aver dato l'avvio all'apertura delle iscrizioni. I costi sono di € 35,00 per gli uomini; di € 30,00 le donne e per i residenti all'estero di € 60,00. Sul sito dell'organizzazione è disponibile il formato necessario per perfezionare l'iscrizione on line.

L'organizzazione ha anche predisposto un supporto per le prenotazioni alberghiere presso l'Agenzia Viaggi Beluga Dg Travel Srl, Piazza Monnet, 24 - 31044 Montebelluna (Trevso) con telefono +39.0423.615622 e mail: agenzia@dgtravel.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. <mailto: agenzia@dgtravel.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. >

Il percorso lungo della 4^ Granfondo del Centenario, come ha spiegato Angelo Pasqualin, si sviluppa sulla distanza di 143 km circa con un dislivello di 2500 metri. Da Montebelluna si proseguirà proseguirà per Caerano di San Marco, Maser, Asolo, Castelcucco, Possagno, Cavaso del Tomba, Pederobba, Monte Tomba, Alano di Piave, Fener, Valdobbiadene, Pianezze, Malga Budui Madean, Combai, Miane, Campea, Col San Martino, Colbertaldo, Vidor, Covolo di Piave, Crocetta del Montello, Ciano del Montello, Santa Croce, Nervesa della Battaglia, Dorsale del Montello, Giavera del Montello, Volpago del Montello, Santa Maria delle Vittorie, Ciano del Montello, Crocetta del Montello, Biadene di Montebelluna, ed arrivo a Montebelluna in corso Mazzini.

Il percorso breve, invece, partirà sempre da Montebelluna e siviluppa su un tracciato di 110 km circa per un dislivello di 1200 metri e si proseguirà per Caerano di San Marco, Maser, Asolo, Castelcucco, Possagno, Cavaso del Tomba, Pederobba, Fener, Valdobbiadene, Santo Stefano di Valdobbiadene, Combai, Miane, Campea, Col San Martino, Colbertaldo, Vidor, Covolo di Piave, Crocetta del Montello, Ciano del Montello, Santa Croce, Nervesa della Battaglia, Dorsale del Montello, Giavera del Montello, Volpago del Montello, Santa Maria delle Vittorie, Ciano del Montello, Crocetta del Montello, Biadene di Montebelluna, ed arrivo a Montebelluna in Corso Mazzini.

Per informazioni rivolgersi al Gs Olang - Società organizzatrice - www.gsolang.it <http://www.gsolang.it/> - via Faccin, 2. 31044 - Montebelluna (Treviso) oppure ad Angelo +39.348.9106191 e Domenico +39.327.4949498 - info@gfdelcentenario.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Frattanto, dopo lunga attesa, è arrivata una bella notizia dalla Federazione Ciclistica Italiana con la quale è stata ufficializzata la vittoria del titolo Italiano del Mediofondo 2016 dal parte del Gs Olang. Un successo, il nono consecutivo per il benemerito club trevigiano, che è andato ad aggiungersi ai precedenti otto vinti nel 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015, alla Coppa Italia e agli altri numerosi Trofei conquistati sin dalla sua nascita avvenuta nel lontano 1978,

Il sodalizio veneto ha totalizzato 115 punti ed ha preceduto il team friulgiuliano Pontoni (97), il lombardo Sport Club Genova (94), il veneziano Club Ciclistico Fonte San Benedetto Scorzè (90), il lombardo Pedale Novatese (60), la padovana Sc Vigonza Barbariga (53), il lombardo Gs Anspo (52), i friulgiuliani del Gs Vincenzutto (52) e Ronchi Ciclismo (45), il lombardo Gs Naviglio (45), il piemontese Gs Frejus (40), il friulgiuliano Villa Manin (38), la veneziana Sc Favaro Veneto (38), il lombardo Gs Joseph (35) e la piemontese Sc Nizza Lingotto (35).

Francesco Coppola