11 Giugno Giu 2017 1519 2 months ago

Il cicloturismo a favore dei giovani

Il progetto “Arquata Superbike”della ASD Fausto Coppi condivisa dall’ASD Progetto Ciclismo Piceno è rivolto ai bambini e giovani colpiti dal sisma nell’Italia centrale

ARQUAT Asuperbike Giugno2

Arquata del Tronto (AP) - Dal 2 al 4 giugno si è svolta una pedalata solidale a partecipazione libera da Cesenatico (FC) ad Arquata del Tronto (AP). L’incontro con Alessandro Spada, Presidente dell’ASD Fausto Coppi, durante il corso di GCT che si è svolto a Cesenatico (FC) nel mese di marzo c.a., ha permesso di iniziare un’importante collaborazione finalizzata ad avviare un progetto sportivo legato al ciclismo.

Il progetto “Arquata Superbike”, iniziato ad ottobre 2016 rivolto ai bambini/giovani colpiti dal recente sisma dell’Italia centrale nella zona dell’Alta Valle del Tronto ed in particolare Arquata del Tronto (AP), con le sue frazioni, e Acquasanta Terme (AP) ha cosi’ incontrato le benefiche intenzioni degli organizzatori della NOVE COLLI , per destinare destinare un importante contributo economico a favore del ciclismo giovanile

ARQUAT Asuperbike Giugno1

Il Tour Solidale per il Progetto “ARQUATA SUPERBIKE e LAGA TRAILS” inizia ufficialmente alle ore 7 del mattino di Venerdì 2 Giugno. Venticinque Ciclisti, di tutte le età, Ciclisti con la “C” maiuscola, perché sono i Ciclisti della rinomata “NOVE COLLI”, quella del Barbotto, che, in sella alle loro amate bici, partono per raggiungere la splendida Numana, circondata dal verde delle colline e dall’azzurro del mare.

Sui loro volti la serenità, l’allegria e la voglia di arrivare…arrivare dove? Lo scopo del Tour è di raggiungere Arquata del Tronto e le sue frazioni per portare un aiuto, un aiuto concreto, un contributo economico, insieme con gli Amici del GS Fausto Coppi-Cesenatico, per dare una spinta…per ripartire!

Sabato 3 Giugno – Siamo a metà strada, il Gruppo, sempre compatto, raggiunge Grottammare, poi Offida, il paese delle merlettaie e del vino buono, ed infine la città del Travertino e delle cento torri, Ascoli Piceno! Si sta concretizzando il loro scopo, la Solidarietà sta entrando nel vivo, si avvertono le loro prime emozioni…ancora un po’ confuse.

Domenica 4 Giugno – Ci siamo! - gli Amici del GS Fausto Coppi e del GS Pompei-Cesenatico, guidati dal capitano Luigi Carotenuto, Max da Salsomaggiore e tutti gli altri, silenziosamente partono alle ore 07.30 dalla splendida Piazza Arringo, divisi in 3 gruppi, ordinati in fila indiana, come insegnano le brave maestre a scuola, riscaldati da un bel sole mattutino, percorrendo la vecchia via consolare Salaria.

ARQUAT Asuperbike Giugno3

La Pedalata della Solidarietà è iniziata, con mille emozioni…concrete!… Ore 09.00: Arrivati! C’è Silenzio…Felicità…Tristezza…Voglia di Riscatto…Coraggio…Paura…un giro per i borghi, tra quello che è rimasto…e poi…poi, pian piano si scende, si torna in centro…si riflette su quello che è accaduto, ristorante “Da Maria”! Qui si piange e si ride…si STA UNITI! Ci sono anche il Sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli, Don Paolo del “Laboratorio della Speranza” e la Comunità di Arquata con i protagonisti del progetto, i giovanissimi futuri bikers! …e poi, ci siamo anche noi dell’ASD Progetto Ciclismo Piceno…

ARQUAT Asuperbike 4Giugno

Ciascuno di noi ha imparato dall'altro e si è, nel proprio piccolo, messo in gioco. Sono venute fuori realtà straordinarie, fatte di persone straordinarie che credono in ciò che fanno. Passione, semplicità ed umiltà sono le parole giuste per andare avanti sempre, comunque e ovunque, e dove c’è la bici, c’è unione…e come dice Piera del GS Pompei-Cesenatico “La bici quando unisce lo fa per sempre!”.

Questa esperienza non rimarrà ancorata a quei giorni. Si è innescato un meccanismo virtuoso che condurrà ad altre simili e ancora più emozionanti esperienze, tutte unite da un unico obiettivo: che la nostra terra martoriata RIVIVA e tragga dalla tragedia indicibile che si è abbattuta su di essa e sulle persone che la amano la forza e la voglia di RICOMINCIARE. Questi luoghi sono una gioia per gli occhi, la mente, lo spirito ed il cuore. Noi ci crediamo e non molliamo. Seguiteci, supportateci, perché ne abbiamo bisogno, perché ci date una ragione in più per non mollare. E per i giovani non si molla mai!