9 Settembre Set 2017 1345 14 days ago

Sabato 23 Settembre la "GiboStorica" a Verla di Giovo

La manifestazione è organizzata dal campione trentino Gilberto Simoni

Gibostrorica

Verla di Giovo (TN) - Sabato 23 settembre in Trentino, e precisamente a Verla di Giovo, Gilberto Simoni, l’ex-campione e vincitore di due Giri d'Italia e di tappe al Tour e alla Vuelta ma anche ad altre importanti gare, organizzerà la terza edizione della manifestazione denominata "La GiboStorica", la corsa riservata alle biciclette d'epoca e da quest'anno aperta anche a quelle moderne. Simoni, come è noto, ha raccolto tantissime affermazioni e tra loro spicca anche quella nel "Giro del Medio Brenta" del 1992 e per questo è molto amato nel padovano anche per la sua crescita professionale prima tra i dilettanti alla "Car-Prodet" e successivamente tra i professionisti alla "Ballan" con il mitico direttore sportivo Flavio Miozzo.

Quello di Verla di Giovo, inoltre, sarà l'ultimo appuntamento del circuito il "Grand Tour Storico e Gravel". Quest’ultima competizione, articolata in più prove organizzate singolarmente, prevede, tra l’altro, una classifica generale finale, le premiazioni e la festa conclusiva a Gaiole in Chianti promossa dallo sportivissimo Alessio Berti di Onara di Tombolo (provetto ciclista amatoriale, promotore di tante gare e iniziative socio-culturali-sportive e inteprete di celeberrimi spettacoli teatrali). La sera precedente la manifestazione nella Cantina Corniole della cittadina trentina, Alessio Berti con Dody Nicolussi di "Sky" ha preparato un incontro con le relative interviste ai grandi campioni del ciclismo. Tra loro Aldo e Franesco Moser, Maurizio Fondriest e altri che andranno in onda sulla piattaforma televisiva "Sky".

L'invito alla gara è stato esteso a tutti gli appassionati sportivi in possesso di biciclette storiche o moderne programmato su un percorso spettacolare che, come hanno rilevato i promotori dell’iniziativa "proponte uno splendido impatto tecnico e scenografico" illustrato nello spot sottostante dallo stesso Alessio Berti.

Francesco Coppola