20 Settembre Set 2017 1005 one month ago

Campionato Italiano della Montagna, Pinton il vincitore assoluto

Il sardo ha vinto tra i M1, precedendo Andrea Zamboni (M2) e Stephan Unterthurner (M3). Altri titoli per Andrea Pisanu (MS), Oscar Lazzaroni (M4), Tarcisio Linardi (M5), Piergiorgio Dellagiacoma (M6), Claudio Rumi (M7), Corrado Corradini (M8) e Serena Gazzini (Donne).

IMG 20170917 140048

Moggio (LC), (17 Settembre 2017) - Si è svolto nella ridente località Valsassinese, in provincia di Lecco, il Campionato Italiano della Montagna, organizzato dal Team Breviario di Bonate Sopra.

Malgrado mille difficoltà burocratiche, primo fra tutti i mancato nulla osta per il passaggio della gara dal Comune di Ballabio, cosa alquanto incomprensibile visto il breve tratto di competenza di detto Comune nel tracciato originario, gli organizzatori sono riusciti comunque a mandare in scena la gara, trovando in poche ore una soluzione che ne permettesse lo svolgimento.

Se la manifestazione si è potuta comunque effettuare, un grande applauso per il lavoro svolto va al Comandante della Polizia Locale di Moggio Luca Bortot, che con grande impegno ha svolto un lavoro minuzioso, che ha permesso di trovare un percorso alternativo, e lo ha messo nella massima sicurezza per gli atleti.

La manifestazione si è così svolta per un tratto ad andatura turistica, quello in discesa, per poi dar fuoco alle polveri a Ponte Folla, ai piedi della salita che lungo i suoi dodici chilometri complessivi, ha portato gli atleti al Culmine San Pietro.

Vincitore assoluto è risultato essere il Sardo Cristian Pinton (Team Terenzi Green Paper) che si è laureato Campione Italiano della Montagna nella categoria dei Master1, che al traguardo ha preceduto Andrea Zamboni, primo Master2 e Stephan Unterthurner vincitore nei Master3, entrambi della società Trentina Carina-Brao Caffè.

Al quarto posto assoluto si è classificato il neo Campione Italiano del EliteMasterSport Andrea Pisanu (CC Antonio Manca), al quinto Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) primo fra i Master4.

Nelle restanti categorie, sono stati laureati Campioni Italiani Tarcisio Linardi (Carina -Brao Caffè) nei Master5, Piergiorgio Dellagiacoma (Carina Brao Caffè) nei Master6, Claudio Rumi (Pedale Lecchese) nei Master7, Corrado Corradini (Carina Brao Caffè) nei Master8 e Serena Gazzini (Team Lapierre-Trentino Alk) fra le donne.

Insieme ai tesserati Federciclismo, hanno gareggiato anche gli atleti affiliati per gli Enti di Promozione Sportiva che hanno sottoscritto la convenzione con FCI per il 2017: vincitori nelle varie categorie sono risultati Flavio Valsecchi (System Cars), Davide Vigo (Makako Team), Emanuele Cairoli (Makako Team), Giuseppe Corti (Team Dual Bike Cantù), Dario Contessi (Team Bardy), Lorenzo Ghirardelli (Team Bardy) e Alessandro Lazzaroni (Mtb Suisio).

La gara Valsassinese ha avuto come graditi “ospiti” gli ispettori dei NAS, che hanno provveduto ad effettuare i controlli antidoping sugli atleti designati: intervento da applaudire, e verrebbe da dire “finalmente” ad una gara titolata.

Al termine della gara, dopo il pasta party offerto dagli organizzatori a tutti i presenti, atleti e seguito, si sono svolte le premiazioni e la vestizione dei neo Campioni Italiani che hanno avuto come protagonisti in primis gli atleti, e le varie autorità e sponsor presenti.

Un grande grazie per l’appoggio offerto alla manifestazione va agli sponsor con alla testa Sabrina Ciresa dell’omonimo caseificio, che ha offerto i propri prodotti tutti gli atleti premiati, praticamente tutti i partecipanti, a Barbara Locatelli del Dimore Immobiliare, alla Alessandro breviario Tinteggiature, alla System Cars di Meda di patron Ambrogio Romanò e alla Caffè Amary di Gianluca Londoni.

Un grazie va al Comandante della Polizia Locale Luca Bortot, al vice sindaco di Moggio Andrea Corti, al Consigliere Nazionale Federciclismo Gianantonio Crisafulli, al Responsabile Regionale Amatoriale Settore Strada Gianluca Piazzai, a tutta la Famiglia Breviario, ai volontari che hanno prestato servizio, al Direttore di Gara Fiorenzo Nava, alla terna di giuria presieduta da Gianbattista Deantoni e un grazie particolare va al Responsabile Marketing e Comunicazione della Struttura Amatoriale Regionale Dott. Stefano Speroni che ha fortemente voluto la manifestazione in Valsassina.