18 Maggio Mag 2018 1304 one month ago

Granfondo: incontro a Roma tra SAN, Formula Bici e Assofondo

Avviato un dialogo con alcuni dei maggiori organizzatori di Granfondo al fine di comprenderne le esigenze. Presenti il presidente Di Rocco, il consigliere Crisafulli, Pizzolato, presidente del Settore Amatoriale, Pavoni, vicesegretario generale, Santilli, Pierandi e Scarpitti

Stradebianchegranfondoimg31gen

Come era stato annunciato in occasione dell’ultimo Consiglio federale, nei giorni scorsi si è tenuta una riunione del Settore Amatoriale con alcune Associazioni che rappresentano la maggior parte degli organizzatori delle Granfondo per capire quali sono le esigenze e quali gli ambiti su cui eventualmente intervenire normativamente.

All’incontro, che si è svolto a Roma, presso i locali della FCI, erano presenti, oltre al presidente Renato Di Rocco e al consigliere federale Giantantonio Crisafulli, anche Enzo Pizzolato, presidente del Settore Amatoriale, Gianluca Santilli, Elvezio Pierandi e Tonino Scarpitti, in rappresentanza di Formula Bici e Assofondo, Paolo Pavoni, vicesegretario generale della FCI, Cristina Ercolani, segretario di settore, e Francesca Buffini, dipendente FCI.

L’incontro è servito per avviare un dialogo con alcuni dei maggiori organizzatori di Granfondo al fine di armonizzare i regolamenti, venendo incontro alle esigenze di un fenomeno che continua a coinvolgere numeri sempre maggiori di appassionati.

La riunione è stata anche la prima di Renzo Pizzolato come presidente del Settore. Trevigiano, 61 anni, già presidente della Commissione Amatoriale del Veneto, con un passato di ciclista dilettante, l’imprenditore veneto è stato nominato nell’ultimo Consiglio Federale, dopo un anno in cui il ruolo è stato ricoperto da Gianantonio Crisafulli che l'ha proposto per il ruolo. “Vorrei porre l’accento prima di tutto sul metodo di lavoro che mi auguro riuscirò ad impostare – ha dichiarato in fase di presentazione -, ovvero il coinvolgimento di tutti i componenti del Settore Amatoriale. Siamo un gruppo di persone con esperienze e competenze diverse; credo sia fondamentale il contributo di tutti per riuscire completare il lavoro già ben impostato in questi anni.

La nostra azione si concentrerà, nel prossimo futuro, nel perfezionare il dialogo aperto con gli Enti di Promozione Sportiva, nell’affrontare le problematiche legate alle Granfondo, le cui basi sono state gettate con la riunione di lunedì e che vede nella sicurezza uno dei punti cardini, nell’armonizzare i calendari, magari tenendo anche conto delle esigenze emerse con l’introduzione della Bike Card.”