27 Marzo Mar 2019 0856 6 months ago

Granfondo Alberobello Murge

Sole, primavera, trulli e pedalate: che spettacolo l'evento dedicato a Giacinto Dell'Erba!

Alberobello2

Un’altra edizione “spettacolo” per la Granfondo Alberobello Murge nella quale si sono potute apprezzare ancora una volta l’accoglienza e le doti organizzative della Spes Alberobello tra gli elementi distintivi di una manifestazione “Monumento” del Centro-Sud Italia come richiamo al celeberrimo appellativo della Milano-Sanremo professionisti che si è corsa il giorno prima. La Granfondo era intitolata alla memoria di Giacinto Dell’Erba (cui ricorre il ventennale dalla scomparsa) ed era valevole come seconda prova del Giro dell’Arcobaleno, prova di campionato regionale master strada FCI Puglia e abbinato alla Coppa Aimanc (Associazione Italiana Magistrati, Avvocati e Notai Ciclisti).

In 600 a cimentarsi sul percorso unico di 115 chilometri, novità di questa 24°edizione in aggiunta a quella della partenza separata di tutto il comparto femminile ma le emozioni non sono mancate su e giù tra le stradine delle campagne murgiane tra i trulli e i muretti a secco, contornata da una giornata di sole più estiva che primaverile alla presenza di Michele Longo (sindaco di Alberobello), Giuseppe Ricci (vice sindaco di Alberobello), Antonella Ivone (assessore allo sport di Alberobello) e Lorenzo Spinelli (presidente del comitato provinciale FCI Bari-Bat).

Percorrendo ad alti ritmi la salita delle Giritoie dello Zoosafari di Fasano, Onofrio Monzillo (Autoricambi Marrone) e Roberto Cesaro (Team Cesaro Falasca) sono riusciti a fare la differenza e ad arrivare spediti al traguardo di Alberobello dove Cesaro (1°master 1) ha fatto prevalere il suo spunto veloce nei confronti del diretto avversario Monzillo. A Salvatore Chiodo (Velociraptor Bettini – 1°élite sport) la volata degli inseguitori con gli altri vincitori di categoria Donato Cannone (MM Bike Andria – 1°master 2), Michele Laddomada (Bikemania Asd – 1°master 4), Emidio Celani (Omm Melania – 1°master 3), Andrea Di Bisceglie (Team All Bike Ruvo di Puglia – 1°master junior), Vito Bottacci (Bici Club Ostuni – 1°master 5), Bartolomeo Giorgio (Velo Sport Modugno Magaletti Racing Bike – 1°master 6), Carlo Ritota (Molise Ricambi – 1°master 7) e Antonio Vito Porzio (Bikemania Asd – 1°master 8).

Di rilievo le ottime performances al femminile per Elena Cairo (Squadra Terun Scalea – 1°master donna 1), Azzurra D'Intino (Pedale Elettrico), Caterina Bello (Pedale Elettrico), Roberta Lanzillotti (Carbinia Bike Carovigno), Rosa Colasuonno (Pedale Elettrico – 1°master donna 2), Mara Parisi (UCD Rionero Il Velocifero), Paola Pellegrino (Asd Sport Bike Salice), Rosa Di Nunno (Pedale Elettrico), Antonella Tria (Amatori Putignano), Maria Lassandro (Gruppo Ciclistico Santermano), Rosangela Greco (Asd Atletica Castellana), Annalisa Recchia (Team Fuorisoglia) e Nadia Maria Ferron (Cicli Sport Modugno).

CLASSIFICA