30 Aprile Apr 2019 0726 3 months ago

Ciclostoriche, il punto sulle nuove norme

Con il consigliere referente Crisafulli facciamo chiarezza sulle nuove norme che regolano questo tipo di attività e che prevede una netta distinzione tra Ciclostoriche e Marathon Vintage.

La Storica Pedalata Cicloturistica Per Bici Depoca

Nell’ambito delle Norme per l’attività amatoriale varate dal Consiglio federale, vi sono anche quelle che regolano l’attività delle Ciclo Storiche. Ne parliamo con il consigliere referente Gianantonio Crisafulli.

“Le manifestazioni che vedono quale soggetto le bici d’epoca sono in rapida crescita e stanno conoscendo una popolarità sempre più diffusa. Per questo motivo nella stesura delle norme ci siamo mossi tenendo in considerazione la sicurezza degli atleti, consapevoli che le bici d’epoca per il peso e per le dotazioni dell’impianto frenante, sono ben diverse rispetto alle bici attuali.

Sentito il parere di tutti i soggetti coinvolti, a cominciare dagli organizzatori, siamo arrivati a delineare due tipologie di manifestazioni:

1. Le CICLOSTORICHE

2. Le MARATHON VINTAGE

Le manifestazioni CICLOSTORICHE, dedicate ai “puristi del ciclismo epico del passato” prevedono l’utilizzo di bici e di materiali e vestiario ben codificati, non possono prevedere classifiche individuali, e rientrano nella logica del Cicloturismo. Per esse è previsto un chilometraggio massimo di 90 km con le seguenti distinzioni:
- laddove il chilometraggio risulterà inferiore ai 70 km (+ 10%) e il dislivello massimo non supererà l’uno per cento (quindi per 70 km, il dislivello massimo dovrà essere di 700 metri): potranno partecipare tutti i tesserati (ciclo turisti, ciclo sportivi e ciclo amatori = master);

- laddove il chilometraggio risulterà superiore ai 70 km o il dislivello risulterà superiore all’uno per cento, la partecipazione sarà riservata ai soli tesserati ciclo sportivi e master.

Le manifestazioni MARATHON VINTAGE potranno prevedere una partecipazione mista, bici d’epoca e bici, abbigliamenti e accessori più recenti, con un chilometraggio massimo di 120 km. In pratica queste manifestazioni dovranno seguire le norme previste per le Medio Fondo, quindi saranno aperte agli atleti ciclo sportivi e master, atleti in possesso dell’autorizzazione sanitaria per lo svolgimento dell’attività agonistica.

Auspichiamo che anche per queste manifestazioni gli organizzatori facciano prevalere lo spirito turistico sull’agonismo, evitando classifiche individuali.”.