7 Giugno Giu 2019 1857 2 months ago

Il Giro d'Italia U23 sostiene i territori colpiti dalla tempesta Vaia

Domenica 23 giugno alle ore 9.30, prima dell’arrivo della tappa conclusiva, una manifestazione cicloturistica sulle stesse strade percorse del Giro, da Agordo a Rocca Pietore con ristoro a Boscoverde.

AGORDO ROCCA PIETORE Cicloturistica

Il Giro d'Italia Giovani Under 23 dal 2017 a oggi si è affermato come la corsa a tappe internazionale più ambita, prestigiosa e impegnativa per la categoria Under 23. L’edizione 2019 prenderà il via da Riccione giovedì 13 giugno e toccherà 5 Regioni: Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia, Trentino e Veneto.

Il Giro d’Italia Under 23 è un appuntamento che coinvolge una community online da oltre 4 milioni di visualizzazioni (tra social, sito web e televisioni) e più di 1 milione di utenti nel mondo, in più di 30 Paesi. Numeri destinati a crescere, per un evento sempre più internazionale e capace di muovere una carovana di 600 persone sul territorio nazionale.

Un evento che lega a doppio filo sport, cultura e promozione del territorio, spostando di città in città i propri villaggi di partenza e arrivo ricchi di prodotti enogastronomici tipici e di iniziative dedicate allapromozione dello sport tra i giovanissimi e le famiglie.

E non solo: il Giro d’Italia Under 23 vuole anche portare il proprio contributo ai territori colpiti dalla tempesta Vaia a fine autunno.
Per farlo, il Giro d’Italia Under 23 promuove domenica 23 giugno alle ore 9.30, prima dell’arrivo della tappa conclusiva, una manifestazione cicloturistica sulle stesse strade percorse dagli Under 23, da Agordo a Rocca Pietore, con ristoro a Boscoverde, a base di prodotti del territorio e di uno speciale aperitivo con Scampi e Prosecco, promosso dal Muro di Ca’ del Poggio. Alla pedalata parteciperanno anche Davide Cassani e altri ciclisti professionisti ed ex professionisti che, con la loro presenza, testimonieranno la loro sensibilità per questa iniziativa di beneficenza.

Una manifestazione non agonistica, dove tutti vincono e nessuno perde: le iscrizioni sono aperte a tutti (15€) e lo scopo principale è quello di raccogliere fondi e sostenere la comunità di Rocca Pietore.

Partenza da Agordo, il percorso di 60 km complessivi (30 all’andata, 30 al ritorno) tocca Agordo, Listolade, Cencenighe, San Tommaso, Avoscan, Alleghe, Caprile, Rocca Pietore, Col di Rocca e Boscoverde (ristoro).