10 Luglio Lug 2019 1121 4 months ago

Comportamento dell'ACSI: La posizione della FCI

Verso l'arbitrato presso la Commissione di Garanzia del CONI: la decisione presa a seguito dell'incontro tra Federazione Ciclistica e gli altri Enti convenzionati

Amatoriale Generica

Il 4 luglio si è tenuto presso la Sala dei Presidenti del CONI di Roma un incontro promosso dalla F.C.I. con gli Enti convenzionati, al quale non era stato invitato l’Ente ACSI. L’incontro è stato aperto dal saluto del Presidente Federale Di Rocco. La Federazione, rappresentata dal Vice Segretario Generale Paolo Pavoni, dal Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli e dal Responsabile della Commissione Amatoriale Renzo Pizzolato, ha comunicato di avere inviato all’Ente una formale contestazione per le inadempienze delle norme previste dalla convenzione: in particolare sull’organizzazione delle manifestazioni denominate Gran Fondo, di avere ricevuto in risposta una lettera dove l’Ente addebita alla Federazione generiche contestazioni. A seguito di questa lettera, che non ha ricevuto alcun riscontro, la Federazione ha richiesto nuovamente all’Ente di specificare le generiche contestazioni. A seguito di questo comportamento la prima decisione assunta dalla Federazione è stata quella di escludere gli atleti tesserati ACSI dalla partecipazione alla prova mondiale.

L’incontro aveva l’intento di valutare ulteriori iniziative nei confronti dell’ente e dei suoi tesserati: la posizione della F.C.I., discussa e poi condivisa dai presenti, è stata quella di richiedere un arbitrato sul mancato rispetto della Convenzione alla Commissione di Garanzia del CONI. In attesa dell’esito dell’arbitrato, per il rispetto che meritano i tesserati dell’Ente che nessuna colpa hanno rispetto all’operato della loro dirigenza, si è deciso di mantenere la reciprocità di partecipazione. I loro tesserati potranno quindi partecipare a tutte le manifestazioni organizzate dalla FCI e dagli altri Enti convenzionati, mondiale escluso.

Nel prossimo mese di settembre si terrà un nuovo incontro FCI ed Enti per il rinnovo della convenzione 2020 e per discutere di alcuni aspetti organizzativi quali: data base unico, lotta al doping, gestione della giustizia sportiva e formazione. Se entro tale data non si arriverà ad una soluzione, l’ente ACSI potrebbe essere escluso dal rinnovo della convenzione.

Nel corso dell’incontro il Consigliere Nazionale Crisafulli si è inoltre complimentato con l’ente CSAIN, che nel rispetto della convenzione ha organizzato una Granfondo coinvolgendo la Federazione (il riscontro avuto dal Giudice Federale è stato di apprezzamento per la qualità e la sicurezza espressa dall’organizzatore) e per aver accolto l’invito di ospitare eventi giovanili come attività collaterale. Un analogo apprezzamento è stato rivolto nei confronti del CSI per la qualità e l’attenzione per la sicurezza degli atleti espressa dai loro organizzatori che operano nella provincia di Brescia.