11 Febbraio Feb 2020 1026 14 days ago

#RISPETTIAMOCINSTRADA - Tutti insieme per la cultura del rispetto

Precisazione riguardo la manifestazione del 23 febbraio a Roma che deve rappresentare un momento unitario per riuscire a raggiungere l'obiettivo di fermare le morti sulle strade.

Senzanome

Rispettiamocinstrada nasce per affermare rispetto reciproco, etica, civiltà, inclusione, voglia di qualità della vita nostra e dei nostri figli. I principi di Rispettiamocinstrada sono contenuti nel Manifesto di seguito riportato.

Il 23 febbraio, al Colosseo, noi ci saremo per affermare queste logiche e questi principi con l’intento, dal giorno successivo, di lavorare con tutti coloro che vorranno impegnarsi per raggiungere l’obiettivo di fermare le morti sulle strade, le contrapposizioni tra i diversi utenti della strada e soprattutto per ridisegnare le città ed i territori, attingendo alle migliori pratiche ed ai modelli di eccellenza.

Sin d’ora non condividiamo chi, il 23 febbraio, avrà un approccio che professi lotta, protesta, contrapposizione e che voglia imporre proprie regole ed indirizzi, utilizzando la manifestazione RISPETTIAMOCINSTRADA.

Per ogni info: Rispettiamocinstrada_Facebook

#RISPETTIAMOCINSTRADA - MANIFESTO

Degrado, soprattutto etico e disinteresse, stanno generando un logoramento insostenibile della nostra convivenza civile. La principale causa di tante assurde morti sulle strade dipende da questo.

E’ importante sanare la causa per evitare queste tragiche conseguenze e lo si deve fare con il RISPETTO.

Rispettare consente di pretendere rispetto da parte di tutti.

Soprattutto ai giovani serve crescere in un contesto che recuperi e faccia propria questa semplice ma essenziale parola: RISPETTO.

Il rispetto sulle strade tra tutti coloro che le utilizzano, siano essi automobilisti, pedoni, ciclisti, motociclisti, salverà vite, educherà giovani e non, ci restituirà una migliore qualità della vita, ci farà concentrare sui valori che contano.

Le nostre città sono oggi invivibili a causa di una folle distorsione del loro utilizzo che ne ha snaturato la finalità: la convivenza pacifica tra ogni suo abitante.

Non interessa additare colpevoli e stigmatizzare condotte sbagliate ma sradicare, tutti assieme, la causa di certi comportamenti.

Quasi tutti siamo allo stesso tempo automobilisti, pedoni, ciclisti e motociclisti e quindi utenti a diverso titolo della strada. Tutti siamo quindi parte del problema. Tutti assieme dobbiamo unirci per risolverlo.

RISPETTIAMOCINSTRADA ha questa finalità.

Il 23 febbraio, alle 11.00, al Colosseo, sarà l’inizio di un percorso che dovrà portarci a chiedere e pretendere RISPETTO ma anche a proporre soluzioni, oggi esistenti, sfruttando quanto si sta facendo in tante metropoli nel mondo, confrontandoci con la politica e le Istituzioni con un approccio costruttivo e collaborativo.

Non servono battaglie o contrapposizioni che non porterebbero a nulla ma un lavoro serio e determinato.

Far partire questo percorso da Roma, dal Colosseo, dai Fori Imperiali, ha un alto valore simbolico ed un grande impatto mediatico.

Dobbiamo essere in tanti, dobbiamo esserci tutti, dobbiamo lavorare per fare del rispetto reciproco il nostro stile di vita.

Ti aspettiamo il 23 febbraio alle 11.00 al Colosseo!