22 Giugno Giu 2022 0944 10 days ago

Sabato a Terracina e Fondi giornata ricordo di Marco Pantani

Il ricordo di Marco Pantani nel sud pontino è molto forte, il Pirata infatti era solito venire in ritiro sulla costa tirrenica nell’Hotel Fiordaliso di Terracina.

Pantani

Il ricordo di Marco Pantani nel sud pontino è molto forte, il Pirata infatti era solito venire in ritiro sulla costa tirrenica nell’Hotel Fiordaliso di Terracina. E proprio per consolidare questo legame affettivo Sabato 25 giugno ci sarà fra Terracina e Fondi una giornata dedicata interamente al campione di Cesenatico. Si partirà in mattinata con l’intitolazione a Marco Pantani del nuovo ponte in costruzione sul fiume del Sisto a Terracina come deliberato dalla Giunta Comunale. In attesa della definitiva edificazione della struttura saranno apposte due targhe su entrambe le rive del fiume, dono del GSC Terracina Desco di Tiziano Testa. Nel pomeriggio invece ci saràl’inaugurazione della scultura dedicata a Marco Pantani che si terrà nel piazzale delle Crocette alle ore 18:00. Tutto nasce da una proposta dell’Asd fondana Cicli Rebike che vuole ricordare con questo monumento la salita su cui Marco Pantani si allenava durante i ritiri invernali. L’amministrazione Comunale di Fondi ha recepito l’istanza e così Sabato pomeriggio alla presenza della mamma di Pantani e di tanti altri ospiti fra cui alcuni ex professionisti e dirigenti del ciclismo regionale come il presidente del CR Lazio

Maurizio Brilli e quello del CP FCI Latina Masssimo Saurini. Per la buona riuscita dell’evento, che porterà a Fondi centinaia di ciclisti provenienti da tutta Italia, la strada provinciale 99 sarà chiusa al traffico.

Per consentire al pubblico di partecipare alla cerimonia è stato quindi predisposto un servizio navetta con prima partenza fissata alle ore 17:00 dal piazzale antistante lo stadio comunale. Grazie all’attività sinergica del Comune di Fondi e della Provincia di Latina si è inoltre provveduto a rifare il manto stradale dell’arteria, assiduamente frequentata dai ciclisti della zona e destinata, ora che diventerà ufficialmente la “salita Pantani”, ad esserlo sempre di più.

«Con questo evento – commentano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore allo Sport Fabrizio Macaro – stiamo scrivendo un capitolo importantissimo della storia sportiva della nostra città. Oltre a ricordare uno degli atleti più amati d’Italia, infatti, stiamo di fatto promuovendo un percorso destinato a diventare sempre più importante dal punto di vista del turismo ciclistico. Accanto al monumento, ordinariamente raggiungibile anche in auto e ubicato in un punto molto frequentato anche da camminatori ed escursionisti, sarà presente un pannello esplicativo con la storia della salita e del ciclista. Un sentito ringraziamento va a ai ragazzi dell’Associazione ReBike, al Parco dei Monti Aurunci, alla Provincia e a tutti coloro che hanno cooperato per trasformare in realtà un progetto fortemente sentito dall’intero territorio».