1 Settembre Set 2022 1043 24 days ago

Italian Fixed Cup - Ciaponi si prende la tappa di Prato

Sabato pomeriggio, nella splendida cornice di Piazza Mercatale nel Centro Storico di Prato è tornata la Fiorino Crit. Giunta alla sua 6° edizione, si è svolta per la prima volta nella nuova location scelta dagli organizzatori, con il supporto attivo del Comune di Prato

Foto 2 Premiazione Podio Maschile Foto Di Marco Marroni

Sabato pomeriggio, nella splendida cornice di Piazza Mercatale nel Centro Storico di Prato è tornata la Fiorino Crit. Giunta alla sua 6° edizione, si è svolta per la prima volta nella nuova location scelta dagli organizzatori, con il supporto attivo del Comune di Prato che si è dimostrato sensibile alle richieste tecniche della specialita’ dello scatto fisso. Sesta edizione come sesta tappa dell’IFC 2022 che dopo la pausa estiva riparte da Prato, dal velodromo naturale che e’ Piazza Mercatale, una delle piazze medievali piu’ grandi d’Europa, dove gia’ 100 anni fa venivano svolte le prime gare di ciclismo, per dare al pubblico la possibilità di godere appieno dello spettacolo che questa specialita’ del ciclismo riesce sempre a offrire.

La giornata è stata ricca di sport ed adrenalina con le categorie dei giovanissimi, circa 250 fantastici bambini, gestiti con il supporto del GS Borgonuovo che dalle 16 per circa 2 ore hanno animato la piazza con le loro bellissime bici. Dalle 18 sono scesi in pista gli atleti dello scatto fisso a contendersi, oltre ai punti validi per il campionato italiano F.C.I di ciclismo a scatto fisso, anche l’ambita maglia di Campione Toscano. Il tracciato, lungo 840m interamente transennati si e’ rivelato tecnico e veloce con un 360 che immetteva sul rettilineo d’arrivo. Scenario mozzafiato per i nostri atleti, carichissimi di affrontarsi dopo la piccola pausa estiva. Sui blocchi di partenza non sono mancati grossi nomi, tra cui Matteo Ciaponi (IRD Squadra Corse) che la settimana prima aveva trionfato allo ZuriCrit e Leonardo Fedrigo (TRED Factory racing), ex-pro alla Androni Giocattoli nel 2019 e campione del Mondo FXD42 della Rad Race ad Amburgo nel 2019.

Nella qualifica, partita alle 18:30, protagonista di una lunga fuga è stato Alex Verardo (TRED Factory racing), bravo a tentare subito il numero che gli ha permesso di partire il pole nella finale. Finalissima partita al calar della sera, tutti a tutta, tutti in fila indiana per circa meta’ gara con un attivissimo Giacomo Scottini (Army of two ASD) abile nel tratto misto, Matteo Ciaponi e Leonardo Fedrigo che provavano a scaricare sull’asfalto tutta la loro potenza, sul tratto veloce. Dopo circa meta’ gara sono proprio loro ad avvantaggiarsi sul resto del gruppo e quando tutto fa pensare a un arrivo a due ecco che al penultimo giro, al 360 che immette sul rettilineo finale Fedrigo scivola lasciando la passerella a Matteo Ciaponi che dopo il serio infortunio al Campionato Italiano a giugno dimostra di esser tornato l’uomo da battere. Chiude il podio Alex Verardo (TRED Factory racing).

La giornata quindi si è chiusa con una bella festa ai piedi del podio nel segno dello sport e dell’aggregazione, con la consegna dei premi da parte dell’assessore allo sport Luca Vannucci ai vincitori e del Presidente Federciclismo Toscana Saverio Metti con i titoli toscani di specialita’ a Davide Mattacchioni (GS Borgonuovo) e Ilenia Bigozzi (G.S. IPERFINISH ASD).

Da ringraziare, su tutti, Enrico Biganzoli, referente nazionale dello Scatto Fisso per l’impegno profuso nell’organizzare l’Italian Fixed Cup, i ragazzi di Cykeln Team ASD per lo sforzo organizzativo e gli sponsor: Fattoria Dianella 1, ZoWorking, Decathlon Prato, Gruppetto, Pagliaccia SRL, Marco Marroni Photographer e un infinito grazie all’amministrazione comunale di Prato con il Sindaco Matteo Biffoni in testa sempre disponibili.

Appuntamento al 2023!