7 Settembre Set 2022 0957 18 days ago

Trento città da pedalare: ecco i Mondiali UCI Gran Fondo

Presentata presso il Comune di Trento l’edizione 2022 dei Campionati del Mondo UCI Gran Fondo, in programma nel capoluogo trentino dal 15 al 18 settembre. Un appuntamento che esalta l’anima green di una città innamorata della bicicletta, al primo posto in Italia per sostenibilità secondo Legambiente

 DEN5465

Trento - La storia del profondo legame fra Trento e le due ruote si prepara a vivere una nuova, emozionante puntata. Dal 15 al 18 Settembre, il capoluogo trentino ed il Monte Bondone, già teatro d’eccezione dei Campionati Europei su Strada del settembre scorso, si accingono stavolta ad assegnare le maglie iridate delle categorie amatoriali ai Campionati del Mondo UCI Gran Fondo, organizzati in sinergia dall’Azienda per il Turismo Trento Monte Bondone e Trento Eventi Sport.

Il ricco programma della competizione iridata che coinvolgerà il territorio di Trento e la sua montagna simbolo è stato presentato oggi, martedì 6 settembre, presso Palazzo Geremia, sede del Comune di Trento. Un contesto ricco di significato, visto che a fianco dei grandi eventi sportivi internazionali sono numerose le iniziative che l’amministrazione comunale pone in atto e sta pianificando in favore di una mobilità sempre più sostenibile e bike-friendly.

Alla conferenza stampa hanno partecipato, fra gli altri, il Sindaco di Trento Franco Ianeselli, l’Assessore allo Sport e al Turismo della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni, l’Assessore allo Sport del Comune di Trento Salvatore Panetta, il Presidente di APT Trento e Monte Bondone Franco Aldo Bertagnolli e la Presidente di Trento Eventi Sport Camilla Girardi.

L’occasione della presentazione dell’evento ha dato spunto per illustrare iniziative e strategie ciclabili che stanno cambiando il presente e il futuro della città. Non a caso, il capoluogo trentino è stato insignito negli ultimi tre anni consecutivamente del titolo di città “più green” d’Italia, secondo il Rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente - un titolo al quale si è affiancato, più recentemente, quello della provincia più sportiva d’Italia, favorito proprio dall’eccellenza organizzativa dimostrata nei grandi eventi sportivi.

Il Trentino vanta oggi quasi 700 km di piste ciclabili - tra cui la Green Road dell’Acqua, premiata nel 2021 agli “Italian Green Road Awards” come miglior ciclabile d’Italia - che attraggono turisti da tutto il mondo, per scoprire un territorio ricco di cultura e di paesaggi unici. Questa vocazione per le due ruote deriva dalla volontà di pensare una città a misura di ciclista e alla promozione di un piano urbano della mobilità sostenibile, per incentivare la scelta della bicicletta quale mezzo di trasporto preferenziale. L’esempio viene anche dalla Polizia Locale i cui agenti che a partire da agosto di quest’anno sono stati dotati di e-bike per svolgere le attività di pattuglia cittadina. Altrettanto è previsto a breve faranno gli agenti dei corpi di Polizia.

Una vocazione ciclistica, quella di Trento, che verrà apprezzata a livello internazionale attraverso i molti servizi al ciclista offerti dal capoluogo trentino agli atleti e ai loro accompagnatori, che raggiungeranno i Mondiali Gran Fondo da cinquantasei nazioni, in rappresentanza di tutti e cinque i continenti. Pur non avendo ancora dati conclusivi, a una settimana dalla fine delle iscrizioni sono attualmente 1900 i partecipanti - realisticamente destinati a raggiungere quota 2000 - ai quali si aggiungono1500 accompagnatori accreditati e registrati. La previsione complessiva è quindi quella di un movimento in Trentino tra le 4000 e 5000 presenze.

Il programma avrà inizio Giovedì 15 Settembre con la prova a cronometro di 19,6 km con partenza e arrivo in Piazza delle Donne Lavoratrici, nel quartiere Le Albere, a due passi dal celebre MUSE – Museo delle Scienze. Nella serata di Venerdì 16 Settembre andrà in scena nella stessa zona cittadina il Team Relay, la prova a staffetta a squadre su un anello di circa 2 km che non prevede l’assegnazione di una maglia iridata ma che promette grandi emozioni e divertimento. Domenica 18 Settembre la giornata del gran finale con l’assegnazione delle maglie iridate per la Mediofondo (86,8 km) e la Granfondo (143,8 km), con il Monte Bondone ad ergersi supremo giudice della sfida.

Il Bondone sarà teatro anche di uno degli eventi collaterali più attesi del weekend: sabato 17 settembre andrà in scena la prima edizione assoluta della Cronoscalata Charly Gaul-Monte Bondone powered by Sportler, la prova individuale rivolta agli atleti non qualificati che celebrerà la grande tradizione legata alla leggenda dell’atleta lussemburghese. Alla cronoscalata di 13,6 km potranno pertanto iscriversi tutti gli appassionati, affrontando un’entusiasmante sfida al crepuscolo sulle pendenze di una delle salite simbolo del ciclismo.

Nel corso dell’intero evento, dal mercoledì di vigilia fino alla domenica, il Quartiere Le Albere sarà cuore pulsante del Mondiale Gran Fondo: un parco divertimenti a cielo aperto sarà allestito in piazza delle Donne Lavoratrici, adiacente all’area di partenza e arrivo, per offrire per dieci ore al giorno musica, giochi e intrattenimento per tutte le età, in collaborazione con la Radio Partner VivaFm. Nella stessa area sarà inoltre possibile per bambini e ragazzi sperimentare la Sportler Pump Track per mettere alla prova le proprie abilità.

Infine, venerdì sera le affascinanti Gallerie di Piedicastello ospiteranno la cena di Gala dei Mondiali Gran Fondo UCI: una location unica e sorprendente in cui sarà riunita la grande famiglia del ciclismo internazionale per celebrare l’appuntamento iridato che Trento aveva già ospitato una volta, nel 2013.

GLI SPONSOR E I PARTNER DELL’EVENTO - Per un evento di statura e richiamo globale, sono molti i partner di primo piano che hanno scelto di essere al fianco e partecipare da protagonisti ai Mondiali UCI Gran Fondo, in un contesto – quello della città di Trento – così fertile per il mondo della bicicletta, dell’outdoor e del lifestyle.

Insieme a Shimano (UCI Main Partner) e Santini (UCI Official Partner, nonché firma del dell’abbigliamento ufficiale dell’evento iridato), non mancano prestigiose realtà con profondi legami con il territorio trentino, come il Gruppo Cassa Centrale, Sportler, naming sponsor della Cronoscalata Charly Gaul-Sportler, Enervit, Melinda e Suzuki, Menz & Gasser ed Ecoopera.

La manifestazione, per la quale sono attesi in città 2.000 partecipanti e altrettanti accompagnatori - con una cospicua ricaduta economica sul territorio - ha ricevuto il sostegno anche da parte di Cooperazione Trentina, Confcommercio e Associazione Panificatori della provincia di Trento.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale.

UCI GRAN FONDO WORLD CHAMPIONSHIPS – TRENTO 2022

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE

09.00 – 11.30 Gara Cronometro Individuale – Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)
14.00 – 16.30 Gara Cronometro Individuale – Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)
18.30 Premiazioni cronometro individuale – Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)

VENERDÌ 16 SETTEMBRE

19.00 – 20.00 Team Relay - Gara staffetta a squadre – Corso del Lavoro e della Scienza (Trento)
20.00 Premiazioni Team Relay – Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)
20.00 World Cycling Dinner – Gallerie di Piedicastello (Trento)

SABATO 17 SETTEMBRE

18.00 – 20.00 Cronoscalata Charly Gaul-Monte Bondone powered by Sportler - Sardagna-Vason (evento collaterale)

DOMENICA 18 SETTEMBRE

10.00 – 16.30 Gara Gran Fondo e Medio Fondo – partenza Via Roberto San Severino- Palazzo delle Albere, arrivo Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)
16.30 Premiazioni 2022 UCI Gran Fondo World Championships – Piazza delle Donne Lavoratrici (Trento)

Website: trento2022-ucigranfondoworlds.it
Official Hashtags: #Trento2022 #UCIGranfondo #TrentoRide #DiscoverTrento

HANNO DETTO

Franco Ianeselli, Sindaco di Trento
“Quello fra Trento, i trentini e il ciclismo è un vero rapporto d’amore, proprio per questo non vediamo l’ora di ospitare gli amatori della bicicletta e le loro famiglie. Durante l’estate la nostra città è stata letteralmente invasa dai cicloturisti: vogliamo credere e investire nel prodotto bike, predisponendo il territorio per offrire ai turisti una piacevole esperienza in bicicletta. Vogliamo rendere la bicicletta non uno dei modi per muoversi in modo sostenibile, ma la principale forma di spostamento per i nostri cittadini e ospiti.”

Salvatore Panetta, Assessore allo Sport del Comune di Trento
“Trento città da pedalare è il titolo perfetto per rappresentare questa occasione e la nostra realtà territoriale. Questo mondiale sarà l’inizio di quindici giorni importanti per la nostra città. Infatti, a questo evento seguirà il Festival dello Sport. C’è un interesse sempre maggiore per i nostri sentieri e percorsi in bicicletta, e anche per questo è cruciale la sinergia istituzionale per mettere in campo eventi di questa caratura.”

Franco Aldo Bertagnolli, Presidente APT Trento-Monte Bondone
“Questo evento dà continuità – tecnica, strategica e organizzativa – all’esperienza degli Europei dell’anno passato. Sarà un grande evento per la città dal punto di vista sportivo, ma anche turistico, in grado di generare considerevoli indotti diretti. Crediamo molto nel cicloturismo, vogliamo rendere Trento un hub del cicloturismo europeo.”

Camilla Girardi, Presidente Trento Eventi Sport
“La nostra società è nata per lavorare alla creazione di eventi che abbiano una ricaduta importante per le nostre realtà economiche. Generare occasioni di interesse e di afflusso per i nostri cittadini e i visitatori provenienti dall’estero è ciò su cui investiamo e un evento di questo tipo rientra in pieno nel nostro programma di azione.”

Roberto Failoni, Assessore Provinciale Sport e Turismo
“La bici è un’opportunità straordinaria per il nostro territorio: ospitiamo tanti eventi legati alle due ruote, e continuiamo ad assistere ad affluenze sempre più importanti, da parte dei cittadini trentini e di coloro che si muovono per raggiungere le nostre città. L’evento di quest’anno è particolare perché si rivolge agli amatori, molti dei quali arriveranno a Trento per la prima volta: sarà un’occasione per far conoscere il nostro capoluogo, affinché i visitatori tornino in futuro e portino a casa il racconto di una città di sport, cultura e di accoglienza.”