17 Aprile Apr 2023 1453 one year ago

La Sportful Dolomiti Race è evento certificato 3R

La granfondo di Feltre, Sportful Dolomiti Race, festeggia i 28 anni con il massimo della votazione nella Certificazione 3R, la nuova certificazione di qualità nata di concerto tra la Federazione ciclistica italiana, l’Acsi e Formula Bici

Screenshot 2023 04 17 Alle 14

La granfondo di Feltre, Sportful Dolomiti Race, festeggia i 28 anni con il massimo della votazione nella Certificazione 3R, la nuova certificazione di qualità nata di concerto tra la Federazione ciclistica italiana, l’Acsi e Formula Bici (associazione che riunisce le più importanti granfondo d’Italia).

La Fci ha comunicato che la Sportful Dolomiti Race in programma il prossimo 18 giugno a Feltre ha ricevuto tutte e 3 le Stelle previste garantendo il rispetto dei tre elementi basilari, le “tre erre” appunto: RATING, RANKING, RESPONSIBILITY quindi la sicurezza del ciclista, il rispetto dell’ambiente e del territorio ospitante, lo sviluppo di servizi ed eventi collaterali che consentono grazie all’evento sportivo di promuovere anche il territorio. A pesare nel giudizio anche la storicità della manifestazione, la percentuale di stranieri, la ricaduta sul territorio, le iniziative collaterali, la partecipazione di volontari e società del territorio nell’organizzazione e via dicendo.

Tra gli effetti della certificazione 3R c’è che la Federazione ciclistica italiana ora comunicherà ufficialmente alle Prefetture competenti per territorio che questo è un evento di massima qualità, sicurezza e professionalità che va quindi sostenuto.

Per noi è un riconoscimento che ci riempie di orgoglio – commenta Ivan Piol, presidente del Pedale Feltrino società organizzatrice – è il coronamento di tanti anni di impegno, ma questo non vuol dire che ci fermeremo, cercheremo di migliorarci ancora”. Attualmente la granfondo veleggia sui 3.000 iscritti e punta a raggiungere quota 4.000 granfondisti che arriveranno da tutto il mondo.

A 2 mesi esatti dalla granfondo, sempre in questi giorni è arrivata un’altra notizia che forse farà tirare un sospiro di sollievo a qualche ciclista: il temuto muro di Ronche-Rugna in comune di Lamon sarà impraticabile causa lavori (rifacimento muretti e asfalto). Nel 2023, quindi, riposerà il gruppo dei Draghi Rugby, gli spingitori che aiutavano i ciclisti nei punti in cui la pendenza era anche del 22%...per la gioia di qualche ciclista. I granfondisti del percorso Medio che arriveranno da Castel Tesino e dalla Roa raggiungeranno la piazza di Lamon (dove ci saranno gli Alpini con il loro ristoro) passando per località Piei.