14 Giugno Giu 2023 1036 one year ago

Successo per il primo campionato italiano amatoriale esclusivamente femminile

Ad ospitare la prova tricolore è stata Bacu Abis, frazione del comune di Carbonia, nel Sud della Sardegna. L'evento ha potuto contare sull'esperienza organizzativa della SC Monteponi di Luigi Mascia.

Campionato Italiano Donne Strada Amatoriale

13 giugno 2023 – Si è svolto in Sardegna, domenica 11 giugno, il primo Campionato Italiano Strada riservato alle sole appartenenti delle categorie femminili del settore amatoriale della Federazione Ciclistica Italiana. Ad ospitare la prova tricolore è stata Bacu Abis, frazione del comune di Carbonia, nel Sud della Sardegna. L'evento ha potuto contare sull'esperienza organizzativa della SC Monteponi di Luigi Mascia.

Quasi una trentina le atlete iscritte alla gara, che si è svolta sul suggestivo percorso del “Giro del Nuraghe”: un anello disegnato attorno al nuraghe Seruci, che, dopo una asperità di circa 2 km, si tuffava verso la costa e regalava nella sua parte intermedia uno spettacolare panorama sul mare. Tre le tornate previste sul circuito per un totale di 64 km e con oltre 700 m di dislivello complessivo, corredato da un arrivo tecnico di non facile interpretazione.

Subito dopo il via la prima ascesa ha effettuato già un'importante scrematura, praticamente dimezzando il plotone. E' stato però nel corso della seconda tornata che il forcing delle migliori atlete ha lasciato al comando solo cinque unità, che hanno proceduto di comune accordo praticamente quasi fino alla sommità dell'ultima ascesa di giornata. Qui, all'allungo di Valeria Zappacosta (Hair Gallery Cycling Team), ha riposto immediatamente Michela Gorini (Team Fausto Coppi Corse), mentre Morgana Grandonico (Team Diemme Sport) è riuscita a riagguantare le due atlete al comando nel tratto vallonato successivo. Valentina Zuco (Team De Rosa Santini) e Simonetta Cerquetti (SC Monteponi) sono rimaste leggermente più distanziate ad inseguire il trio di testa.

In dirittura di arrivo, lo sprint della Zappacosta si è rivelato vincente sulla veterana Gorini, con il podio assoluto chiuso dalla Grandonico. Quarta piazza per la Zuco e quinta per la Cerquetti. A seguire hanno raggiunto il traguardo, con grande determinazione, le altre atlete in corsa.

Hanno così conquistato i titoli tricolori, nelle rispettive categorie:

EWS – Morgana Grandonico (Team Diemme Sport)
W1 – Valeria Zappacosta (Hair Gallery Cycling Team)
W3 – Eleonora Pilleri (Team Bike Academy)
W4 – Valentina Zuco (Team De Rosa Santini)
W5 – Michela Gorini (Team Fausto Coppi Corse)
W6 – Simonetta Cerquetti (SC Monteponi)

Alle premiazioni, che hanno gratificato tutte le sorridenti partecipanti, erano presenti Pietro Morittu, Sindaco di Carbonia, Giorgia Meli, assessore allo Sport di Carbonia, Andrea Capelli, presidente della commissione SAN FCI, e Alessandra Cappellotto, prima italiana iridata e da sempre promotrice dell'uguaglianza di genere attraverso lo sport.

“Un plauso e un ringraziamento per il grande impegno profuso va sicuramente a tutte le partecipanti, all'amministrazione locale e alla società organizzatrice – ha rimarcato Capelli con il consenso della Cappellotto – perché quanto realizzato oggi è un nuovo inizio, una scintilla che potrà coinvolgere sempre più praticanti. I numeri di oggi sono destinati a crescere, ci vuole coraggio a iniziare ogni nuovo percorso, sono felice perché oggi qui a Bacu Abis la parità di genere non è solo una promessa ma è un fatto concreto.”